Carte rivelatrici 2.0. Il patrimonio culturale estense di archivi e biblioteche nell'era digitale

DSC6846

Ciclo di conferenze, giovedì, ore 15.00

La Biblioteca Estense Universitaria ospita il quarto ciclo di conferenze Carte rivelatrici 2.0. Il patrimonio culturale estense di archivi e biblioteche nell’era digitale.

Gli incontri, partendo dall’eredità estense, approfondiranno come, attraverso strumenti di comunicazione e di ricerca nuovi o tradizionali, sia possibile esplorare il patrimonio storico-documentario, alla riscoperta di un passato che ancora oggi è ben presente nel contesto in cui viviamo.

Carte rivelatrici è promosso dalla Biblioteca Estense di Modena, in collaborazione con l’Archivio di Stato di Modena - Scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica e l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia - Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali.

Protagonista del secondo appuntamento sarà Angela Fiore con il tema Ascoltare gli Estensi: musica, musicisti e identità sonora della corte ducale. Nel corso dei secoli la corte estense seppe attrarre compositori e musicisti provenienti da diverse parti d'Italia e d’Europa. La documentazione archivistica della casa d'Este svela le dinamiche di organizzazione e produzione musicale della città ducale, mentre le fonti musicali della prestigiosa collezione estense, custodita oggi in Biblioteca Estense Universitaria, raccontano le pratiche di esecuzione. Gli strumenti informatici applicati alla ricerca musicologica, permettono oggi di far dialogare tipologie di fonti differenti-archivistiche, bibliografiche, musicali- mostrando relazioni significative tra i dati raccolti, utili a delineare il processo di costruzione del suono della corte durante il XVII sec.

Gli incontri proseguiranno, giovedì 8 novembre con Matteo Al Kalak (Costruire un’identità: Lodovico Antonio Muratori e gli Estensi), giovedì 15 novembre con Andrea Lazzarini (Navigare Muratori: testi, significati e parole-chiave di un intellettuale della corte estense), giovedì 22 novembre con Laura Turchi (Un veicolo di promozione dinastica: la biblioteca ducale all’epoca di Alfonso II (1559-1597), giovedì 29 novembre con Sara Belotti (Un mondo fuori dalla capitale: mappe geografiche e mondi virtuali alla corte degli Este).

La prima parte di ogni conferenza, per una durata di circa 30 minuti, approfondirà gli aspetti legati al patrimonio storico-documentario con specifica attenzione agli studenti della Scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica dell’Archivio di Stato di Modena. La seconda parte, destinata anche agli studenti Unimore, sarà dedicata ai problemi storici e metodologici connessi ai temi trattati. La partecipazione al ciclo di conferenze consentirà agli studenti del Dipartimento di studi linguistici e culturali di acquisire fino a un massimo di 3 CFU.

Ingresso libero fino a esaurimento posti. Info: tel. 059 4395711

Sedi

Chiudi
Nessun elemento presente
  • image