Nuova Opera-en

testa di vecchio di profilo
Bartolomeo Passerotti Bologna, 1529 - 1592 Penna e inchiostro bruno su carta bianca , mm 474 x 357 inv. 948

Il foglio è uno tra i più mirabili esempi della produzione grafica di Bartolomeo Passerotti, entrato probabilmente nelle collezioni estensi all’epoca di Alessandro d’Este (1599-1624).

I numerosi soggetti di Teste appartenenti alla collezione dei duchi, come riferiscono gli antichi inventari estensi, sono manifestazione di un gusto raffinato e ricercato che incontrava l’interesse in particolare di Alessandro d’Este, ricordato dallo Spaccini per le copie che eseguiva dalle famose “teste a penna” di Bartolomeo Passerotti. L’esecuzione del disegno, costruito con incisivi e rapidi tratti di penna a parallelo e a incrocio, è espressione di un’arte che anticipa quello delle ‘caricature’ più celebri di Annibale Carracci e testimonia la ricerca per il brutto e il grottesco tipica degli esordi della produzione di genere del Passerotti, databile intorno agli anni Ottanta del Cinquecento.

Would you like to create your own Visit Path of the works of art? Discover how!
Close
No item found
  • image