San Rocco in carcere

reni
Guido Reni Calvenzano, 1575 - Bologna, 1642 Olio su tela , cm. 369 x 215 inv. 448

L’opera fu realizzata nel 1617-18 per la chiesa di S. Rocco a Carpi, presso Modena. Fu acquisita dalle collezioni ducali nel 1751, e sullo scorcio del secolo venne requisita dai Francesi, che la restituirono nel 1815.

Appartiene ad uno dei momenti più fecondi della carriera dell’artista, gli anni in cui dipinse per il Duca di Mantova le quattro cosiddette Fatiche di Ercole, oggi a Parigi (Musée du Louvre). Guadagnatosi una meritata fama dopo le imprese romane, Reni era tornato a Bologna, avviato verso un ruolo guida nell’arte della sua città come nella tradizione classicista di ogni tempo. La sua vena di naturalismo d’ispirazione cristiana si legge tutta nella figura del Santo, solenne e grandiosa, che si staglia in uno spazio dove nulla è superfluo: ma ogni elemento cromatico e compositivo, calibrato attentamente e senza incertezze, viene sublimato dalla luce fredda in un mondo di astratte eleganze musicali.

Vuoi creare un tuo percorso di visita delle opere? Scopri come!
Chiudi
Nessun elemento presente
  • image