Testa di vecchio

mazzoni
Guido Mazzoni Modena, 1450 - 1518 Terracotta , cm 26 x 17 x 20 inv. 4178

Proveniente dalla collezione dei conti Calori Cesi di Modena, ma in origine nella collezione di Pietro Vitali a Busseto, la testa è entrata alla Galleria Estense nel 1909. E’ possibile che sia quanto rimane del perduto Compianto già nella chiesa di San Lorenzo a Cremona, di cui abbiamo notizia grazie alle note manoscritte stese nel primo Cinquecento dal patrizio veneziano Marcantonio Michiel. E’ un esempio del vivido realismo che Mazzoni riesce ad imprimere alle sue creazioni, in sintonia con gli esiti più alti della cultura artistica padana del secondo Quattrocento, sulla scia della lezione di Donatello e Mantegna. Anche se la policromia non è quella originaria, essa dà comunque l’idea di come la scultura dovesse apparire al momento della sua realizzazione.

Vuoi creare un tuo percorso di visita delle opere? Scopri come!
Chiudi
Nessun elemento presente
  • image