Cembalo

cembalo
Michele Antonio Grandi Carrara, 1635-1707 Marmo bianco di Carrara , cm 267 x 80

Commissionato a Michele Antonio Grandi dal duca Francesco II d’Este, fu realizzato dall’artista in sei mesi. Lo strumento presenta su tutta la superficie un rilievo raffigurante vari motivi decorativi: girali stilizzati che includono foglie di acanto, tulipani, un uccellino e rosoni. Sulla lastra, scorrevole, che delimita la tastiera, è riportata la scritta “MICHAEL ANTONIUS DE GRANDIS CARRARIENSIS FECIT ET INVENTOR FUIT.

Opera inconsueta, straordinaria nel suo genere, di grande eleganza per la raffinata decorazione, è frutto di quel gusto per l’oggetto curioso e bizzarro che è un aspetto del collezionismo rinascimentale e barocco, cui non si sottrassero gli Estensi. Da una postilla aggiunta a un inventario settecentesco, in cui è registrato il cembalo, si apprende che lo strumento si trovava nel Palazzo Ducale di Modena fino al 1872, dopodiché se ne persero le tracce.

Acquistato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, è in deposito presso la Galleria Estense.

Vuoi creare un tuo percorso di visita delle opere? Scopri come!
Chiudi
Nessun elemento presente
  • image