Opera e Mandolini. Ensemble Mandolinistico Estense

01/04/2017
Locandina Concerto EME 2.04.17

Nell'ambito della rassegna Protagonista il Mandolino. Rassegna di eventi dedicati al mandolino (Modena, 24 settembre 2016-8 aprile 2017), sabato 1 aprile, alle ore 17.30, in Galleria Estense, l'Ensemble Mandolinistico Estense presenta Opera e mandolini. Uno spettacolo scritto e raccontato da Daniele Rubboli.

Con Cristina Barbieri, soprano; Christina Minò, mezzosoprano; Guoyì Ma, tenore; Peng Cheng Wang, baritono

Il programma musicale dello spettacolo spazia da Pergolesi a Gluck, da Mozart a Donizetti, da Rossini a Verdi, in una esplosione di arie d'opera tra le più amate e conosciute dal grande pubblico.  

L'idea di eseguire celebri arie liriche con il mandolino potrebbe sollevare diverse perplessità: in realtà, per gran parte dell'Ottocento e durante la prima metà del Novecento, le orchestre a plettro erano presenti in tutte le città italiane ed il loro repertorio si basava principalmente su trascrizioni sinfoniche e di opere liriche, svolgendo, al pari delle bande, un'importante funzione di divulgazione per il pubblico che non riusciva ad accedere ai teatri. In effetti, il timbro di questi strumenti, caratterizzato dall'inconfondibile modo di esecuzione del "tremolo", ben si presta a sottolineare e ad esaltare i moti dell'animo, le passioni, il sentimentalismo. 

L'Ensemble Mandolinistico Estense, orchestra a plettro di Modena diretta dal Maestro Roberto Palumbo, nasce nel 1997 con l'intento di riproporre l'importante tradizione della musica degli strumenti "a plettro" ed "a pizzico", viva in questa città durante tutto il Novecento grazie soprattutto al contributo di musicisti come Romolo Ferrari e Primo Silvestri. I suoi componenti appartengono a quel vasto gruppo di mandolinisti e chitarristi provenienti da molteplici esperienze che da diversi decenni hanno sempre svolto un'intensa attività. In questi anni, l'Ensemble Mandolinistico Estense (E.M.E.) ha svolto numerosi concerti basati su vari programmi, spaziando dalla musica classica scritta specificatamente per questo tipo di organico, alle trascrizioni di musica classica scritte per altri strumenti, dedicando un particolare riguardo al repertorio della canzone napoletana classica, passaggio obbligato per l'arte del plettro.    

Il concerto è gratuito. 

Ingresso in Galleria 4 euro (intero); 2 euro (ridotto). 

Sedi

Chiudi
Nessun elemento presente
  • image