Sotto lo sguardo di dèi e antichi eroi: le decorazioni dei soffitti dei Palazzi Estensi

11/05/2017
Soffitto con uomo alato2

Prende avvio, giovedì 11 maggio 2017, alle ore 17.30, in Galleria Estense, un ciclo di conferenze promosso dall'Associazione "Amici della Galleria Estense", che intende presentare al pubblico ricerche più aggiornate sulle residenze degli Estensi. Il ciclo, il primo di una serie, è dedicato al periodo modenese.

 

 

Sono noti a tutti la reggia suburbana di Sassuolo e il Palazzo Ducale di Modena, progettati dal duca Francesco I in pieno Seicento, rispettivamente come villeggiatura e come dimora dinastica principale e sede del governo. Molto meno noti sono invece gli stupefacenti interni dei due edifici: gli ambienti del piano nobile del Palazzo di Sassuolo, ornati di meravigliosi affreschi e stucchi dorati che mantengono intatto il proprio splendore, e l'appartamento di rappresentanza del palazzo cittadino, le cui sale preziosamente decorate si affacciano sull'attuale piazza Roma. Poco nota è poi la villa delle Pentetorri, elegante delizia destinata alle "gite fuori porta" dei duchi, distrutta da una bomba nel 1944 e oggi ricordata solo dal cancello, unica traccia rimasta nell'attuale Parco XXII aprile.

I relatori guideranno il pubblico all'affascinante scoperta delle decorazioni nel loro valore artistico e nei loro sorprendenti significati, frutto della cultura raffinata della corte, in un percorso ideale che potrà anticipare la visita dei palazzi di Sassuolo e Modena, e che - grazie a foto storiche precedenti la Guerra - restituirà le immagini della bellissima Pentetorri perduta.

Il primo appuntamento è giovedì 11 maggio 2017, alle ore 17.30: "Le donne, i cavallier, l'arme, gli amori...". Il Palazzo Ducale di Sassuolo di Lucia Peruzzi.

Assecondando il desiderio di Francesco I, nella decorazione dei saloni del Palazzo Ducale di Sassuolo prende forma l'immagine moderna del ducato estense su una linea di ideale continuità con la Ferrara del Rinascimento. Nello sfoggio delle illusionistiche fughe prospettiche di Mitelli e Colonna, di Monti e Bianchi e tra trionfi di fiori e di nature morte dei Cittadini, si snodano le scene dipinte da Jean Boulanger e dalla sua équipe che celebrano le virtù estensi secondo un preciso programma iconografico.

 

Prossime conferenze:

Giovedì 18 maggio 2017, ore 17.30

"Di gran Pitture, ornamenti, e di rare Foggie, e capricci". Il pantheon dipinto nella delizia delle Pentetorri di Simone Sirocchi.

 

Giovedì 25 maggio 2017, ore 17.30

"L'Aquila e 'l Pardo". Il salone d'onore e l'appartamento di facciata del Palazzo Ducale di Modena di Sonia Cavicchioli.

Ingresso: 4 euro biglietto intero; 2 euro biglietto ridotto.

Per info: 059 4395707

 

   

Sedi

Chiudi
Nessun elemento presente
  • image