Fronte dell’arca sepolcrale di Pietro da Suzzara

pietro da suzzara
1327 Rosso di Verona, cm 74 x 195 x 7,5 inv. 7209

Quel che resta di un più elaborato sarcofago che fino al XVIII secolo esisteva nel chiostro della chiesa di San Domenico a Reggio Emilia, è questo splendido esempio di lastra decorata ad altorilievo. Vediamo raffigurata una lezione universitaria di Pietro da Suzzara, ordinario in jure civili presso lo studio di Reggio Emilia nella prima metà del Trecento, di fronte a quattro allievi ritratti in atteggiamenti diversi: dall’attenzione di chi prende appunti, fino a quel che sembra l’ironico distacco di chi si distrae guardando altrove. Tutto è descritto con un minuzioso realismo che trasmette con forza il carattere laico di questa commemorazione di un cittadino divenuto illustre per i propri meriti professionali. È noto che anticamente l’iscrizione, oggi mutila, che corre alla base della lastra riportava il nome di tale Amedeo da Bergamo come esecutore della scultura. L’opera è entrata nel Museo Lapidario nel 1861.

Vuoi creare un tuo percorso di visita delle opere? Scopri come!
Chiudi
Nessun elemento presente
  • image