Lapide in onore di Paolo da Correggio

paolo da correggio
XVI secolo Pietra d’Istria (Carso), cm 161 x 84 x 12 inv. 7226

La lapide fu apposta all’esterno del Palazzo Comunale di Modena per commemorare l’insigne pretore Paolo dell’antica famiglia dei da Correggio. La fama della sua esemplare rettitudine è legata a un episodio probabilmente leggendario, ovvero il processo a seguito del quale egli, nonostante le minacce di morte ricevute, sentenziò in modo giusto ma avverso a una potente famiglia imputata, che quindi lo avrebbe fatto assassinare. L’epigrafe commemorativa in forma di cartiglio arrotolato è sormontata da uno splendido bassorilievo araldico, originariamente policromo: in mezzo a due corregge, dietro a uno scudo con l’insegna dell’aquila fra due leoni rampanti, si erge un albero che si ramifica in palma e alloro, e sostiene un cimiero sul quale poggia una figura femminile nuda rappresentante la Fortuna. Per il suo forte valore di monito, nel Seicento l’opera venne spostata all’interno del Palazzo Comunale, nella sala del magistrato giudiziario. Entrò a far parte del Museo Lapidario all’atto della sua costituzione, nel 1828.

Vuoi creare un tuo percorso di visita delle opere? Scopri come!
Chiudi
Nessun elemento presente
  • image