Cristo con l’animula della Vergine

mantegna
Andrea Mantegna Isola di Carturo, Padova 1430/31 – Mantova 1506 Tempera su tavola, cm 28 x 18 inv. 333

La tavoletta, giunta in Pinacoteca nel 1973 in seguito alla donazione della collezione Vendeghini-Baldi, raffigura Cristo seduto, entro una mandorla di nubi, circondato da rossi cherubini, con l’animula della Madonna in atteggiamento orante. Il frammento va ricondotto a un’altra opera di Mantegna, della quale faceva originariamente parte. Gli archi che girano sopra e sotto la figura di Cristo combaciano infatti con i pilastri interrotti nella tavola della Dormitio Virginis del Prado ed il loro accostamento ha confermato il completamento del programma iconografico. L’opera venne evidentemente decurtata durante gli spostamenti dalla sua collocazione iniziale, che si ritiene fosse la Cappella di Castel San Giorgio a Mantova, per adattarla ai nuovi ambienti. Un passaggio a Ferrara per essere posta nella cappella della duchessa ed una prima riduzione della tavola per mano del Bastianino sono documentati nel 1586. La data dell’esecuzione viene fatta oscillare tra il 1460 ed il 1475.

Vuoi creare un tuo percorso di visita delle opere? Scopri come!
Chiudi
Nessun elemento presente
  • image