San Giovanni Battista

maestro di figline
Maestro di Figline Umbria e Toscana prima metà del XIV secolo Tempera su tavola a fondo oro, cm 100 x 67, 5 inv. 367

L’opera, proveniente dalla collezione Massari, è stata acquistata dalla Pinacoteca nel 1983. Viene attribuita all’artista ignoto conosciuto sotto il nome di Maestro di Figline, derivato dalla Maestà della collegiata di Figline Valdarno che si ritiene sia stata eseguita dalla stessa mano. Non si hanno notizie precise circa l’attività dell’artista ma lo si può ritenere attivo nei primi decenni del Trecento, certamente ad Assisi e con molta probabilità a Firenze. L’influenza giottesca emerge chiaramente nella rappresentazione monumentale ma formalmente semplificata della figura del Battista. Il Maestro di Figline mostra comunque una sua autonomia stilistica rispetto alla stretta scuola giottesca e le sue soluzioni tecniche si avvicinano più a quelle di Simone Martini, come è possibile notare nell’utilizzo di vernici colorate sull’oro.

Vuoi creare un tuo percorso di visita delle opere? Scopri come!
Chiudi
Nessun elemento presente
  • image