Caccia al leone

A volte nei dipinti di soggetto religioso compare un leone, come mai?

E’ il leone che accompagna san Girolamo.

Secondo la leggenda, il santo viveva in un monastero nel deserto insieme ad alcuni compagni.

Un giorno a turbare la quiete del luogo giunse un feroce leone, che con i suoi ruggiti seminò il terrore tra i monaci. Girolamo, invece di fuggire, provò ad avvicinarsi alla bestia per capire la causa della sua rabbia. Accortosi che il leone soffriva per una spina conficcata nella zampa, curò la sua ferita, guadagnandosi così l’eterna fedeltà dell’animale.

Da allora il leone, diventato docile come un… gattone, accompagna sempre san Girolamo nelle opere d’arte. Cercalo in queste opere: per riconoscere il santo, basta cercare il personaggio che ha vicino un leone. A volte però gli piace nascondersi e non è così facile individuarlo! Clicca sull'opera per ingrandirla.

Dopo avere trovato tutti i leoni disegna il tuo e inviacelo all'indirizzo federica.muzzarelli@beniculturali.it

I più divertenti saranno pubblicati qui insieme alle opere dei grandi maestri!

parentino modificata

Magazine

TuttiTutti

15/06/2021

Il Martirio di san Pietro del Guercino, capolavoro di un “mostro di natura”

 Una caratteristica della Galleria Estense di Modena è la presenza di un cospicuo numero di grandi pale d’altare, specialmente seicentesche, che si su...

Leggi tuttoLeggi tutto

19/05/2021

Il rilievo marmoreo con il dio Aion / Phanes

  rilievo marmoreo con il dio Aion / Phanes, prima metà del II secolo d.C. Entrando nella Galleria Estense di Modena, la prima sala che si percorre è ...

Leggi tuttoLeggi tutto

05/05/2021

L’Attila Flagellum Dei di Nicolò da Càsola e il manoscritto estense che lo tramanda

 Il poema franco-italiano Attila Flagellum Dei di Nicolò da Càsola ci presenta la figura del signore degli Unni sotto una luce molto diversa da quella...

Leggi tuttoLeggi tutto