Galleria Estense

Istituita nel 1854 da Francesco V d'Austria-Este e collocata dal 1894 nell'attuale sede del Palazzo dei Musei, la Galleria Estense comprende quattro saloni e sedici salette espositive dedicate a quel cospicuo patrimonio artistico accumulato dai duchi d'Este fin dagli anni gloriosi della signoria ferrarese. Orientate verso un aristocratico collezionismo dai molteplici interessi, le raccolte estensi comprendono la ricca quadreria, che racchiude un pregevole numero di dipinti dei secoli dal XIV al XVIII, fra i quali un gruppo dedicato alla pittura padana, diverse sculture in marmo e terracotta; un nutrito nucleo di oggetti d'arte applicata che costituivano parte del sontuoso guardaroba ducale, oltre a diverse collezioni specifiche quali quelle dei disegni, dei bronzetti, delle maioliche, delle medaglie, degli avori e degli strumenti musicali. Tra le opere di maggiore rilievo si segnalano La Pietà di Cima da Conegliano, la Madonna col Bambino del Correggio, il Ritratto di Francesco I d'Este del Velazquez, il Trittico di El Greco, il busto marmoreo di Francesco I d'Este del Bernini ed il Crocefisso di Guido Reni.

Bernini

Organizza la tua visita

Tutte le informazioni utili per visitare la Galleria Estense: giorni e orari di apertura, come arrivare, biglietteria.

 

 

approfondisci
sezione02

Meraviglie estensi

Le collezioni riflettono i poliedrici e raffinati gusti dei duchi d'Este; nei tesori d'arte della Galleria Estense ancora si percepisce la grandiosa eredità di una delle più antiche dinastie italiane.

approfondisci
leone

Sedi

Chiudi
Nessun elemento presente
  • image