Busto di giovane che legge un libro girato a sinistra

Giovanni Battista Piazzetta

Venezia, 1683 - 1754

1200

Carboncino, gesso nero e bianco su carta grigio azzurra , mm 344 x 275

Il disegno viene citato come appartenente alle collezioni estensi già nel 1854 da Ferdinando Castellani Tarabini nei suoi Cenni storici e Descrittivi Intorno alle Pitture della Reale Galleria Estense.

L’attribuzione al celebre artista veneziano, formulata da Adolfo Venturi che pubblicherà il disegno per la prima volta nel 1882, non è mai stata messa in discussione. Il disegno, che raffigura il busto di un giovane fanciullo intento nella lettura di un libro, rientra nella serie grafica più celebre dell’artista soprannominata “teste di carattere” o “teste al naturale” da Giambattista Albrizzi e Alessandro Longhi databile tra il 1735 e il 1740. L’ottima qualità del disegno sotto il profilo conservativo permette di apprezzare la capacità pittorica di Piazzetta nell’uso del gesso nero.